San Domenico - Cosenza la città dei Bruzi

Vai ai contenuti

Menu principale:

San Domenico

I Monumenti

San Domenico

La chiesa di San Domenico venne fondata, assieme all'annesso convento, nel 1448 ad opera dei principi Sanseverino di Bisignano.
Fu parzialmente rinnovata nel sec.XVIII Spicca in alto la bella cupola barocca,che fu rivestita di rame dopo l'ultima guerra. L'interno, gotico all'origine, nel '700 fu completamente trasformato e presenta sfarzose decorazioni a stucco. (presbiterio e cupola)
L'antico coro, separato nel '700 dalla navata, da cui vennero eliminate le cappelle, lascia intravedere i caratteri gotici.All'interno I'oratorio del Rosario col ricco soffitto ligneo intagliato e dorato del sec.XVII.





All'esterno della chiesa, alla sua sinistra, è ubicato l'antico convento. Della costruzione originaria si conservano un protiro archiacuto, affiancato da due cappelle rinascimentali, sormontato da un rosone in tufo con 16 colonnine tortili, esempio di gotico flamboyant in Calabria, e il vano quadrato absidale con bifora ad arco acuto e resti dell'arco santo.
Questi cospicui resti dimostrano che la chiesa non si discostava dal solito schema iconografico delle chiese monastiche calabresi del sec.XV. Bella è la grande porta lignea intagliata con motivi floreali, figure di santi e stemmi, datata 1614.



Torna ai contenuti | Torna al menu